Appuntamento al buio con un libro.

 In curiosità

Appuntamento al buio con un libro.

 

La catena di libreria indipendenti australiana Elizabeth’s Bookshop sono presenti numerosi libri racchiusi con dell’anonima carta marrone, dove sopra sono scritte alcune frasi o parole che servono a incuriosire il lettore. L’impossibilità di vedere copertina, titolo e autore permette che il giudizio sia completamente dettato dall’istinto, senza farsi trasportare nella scelta dell’opera solo sulla base della bellezza della copertina o dalla popolarità dell’autore. Il progetto, che si chiama Blind date with a book (appuntamento al buio con un libro), ha riscosso molto successo, soprattutto durante il periodo delle feste. Infatti, mentre un libro è sempre un bel regalo, la scelta del libro può risultare difficile dovendosi adattare i gusti e preferenze di un’altra persona. In questo modo, l’anonimato del libro, permette di evitare qualsiasi responsabilità. I generi che si possono trovare nei libri impacchettati sono vari, oscillando dal romanzo rosa a quello di fantascienza, e la scelta delle opere viene affidata allo staff delle librerie. Questa idea è stata presa in considerazione anche da alcune librerie europee, ma il progetto non è ancora stato concretizzato.