Amoressia

13.00

Categoria:
Descrizione

Descrizione

Viola, vive la sua straordinaria bellezza con semplicità, lo specchio le ha sempre rimandato un’immagine che ama e che le piace e  sarebbe una persona  felice se non percepisse tutto ciò che di sbagliato viene restituito ai suoi tentativi di comunicare amicizia, affetto, simpatia e di affermarsi attraverso altre qualità che non riguardino l’aspetto esteriore. Dopo tanti tentativi falliti  si chiude in se stessa e non riesce più a dare nulla, convincendosi di essere malata di qualcosa che chiama “Amoressia”, una sindrome  che non le consente più di aprirsi, fidarsi, comunicare quelle emozioni  che impara a vivere soltanto attraverso la recitazione. Nella sua realtà innalza un muro, non c’è posto per un sentimento egoistico, basato sulla superficialità e l’incomprensione e,  come spesso accade a chi non si sente capito ed apprezzato e manifesta il suo disagio  cadendo nell’anoressia,  così Viola si chiude all’amore.  La sua prima e forse unica esperienza  prende forma durante il coma, quando l’inconscio ha il sopravvento sulla ragione, allora e solo allora si lascia andare ad un sentimento che dura quattro mesi, il tempo esatto della sua condizione di incoscienza, ma al risveglio……..