Il 2018 senza il Nobel per la letteratura

 In letteratura

Il 2018 è stato un anno privo del Nobel per la letteratura a causa di uno scandalo legato all’accusa di molestie sessuali che ha colpito l’Accademia Svedese che assegna il premio. Il premio, che premia un autore che «nel campo della letteratura mondiale si sia maggiormente distinto per le sue opere in una direzione ideale» è stato rinviato al 2019. Lo scandalo ha creato problemi poiché dei 18 membri dell’associazione 6 si sono dimessi. Queste dimissioni, che non sono propriamente tali perché la carica di membro dell’Accademia Svedese è a vita, sono un problema, per via del complicato regolamento dell’ente. Prevede infatti che i nuovi membri possano essere eletti solo in caso di morte di uno dei membri esistenti con un quorum di 12 votanti, quorum valido anche per altre decisioni che possono essere prese dall’Accademia.

Lo scandalo è legato alla scoperta di accuse da parte di 18 donne nei confronti di Jean-Claude Arnault, fotografo popolare nel panorama svedese e marito della poetessa Katarina Frostenson, membro dell’Accademia. Inoltre lo stesso Arnault, a conseguenza dello scandalo, è stato anche accusato di aver lasciato trapelare informazioni riservate sulla scelta dei vincitori del Nobel in varie occasioni. Questo ha portato le dimissione della Frostenson e di altri 5 membri coinvolti a livello intimo con i coniugi.

A parte i sei anni durante le guerre mondiali, c’è stato solo un anno in cui il premio non è stato assegnato: il 1936 quando non fu individuato alcun vincitore e il 2018.