Il nuovo mercato dei libri in Cina

 In Senza categoria

Il nuovo mercato dei libri in Cina

Il mercato dei ragazzi in Cina può diventare fiorente grazie all’abolizione della legge del figlio unico, nonostante la forte censura del Paese. Di conseguenza all’abolizione della legge, sono già aumentate le azioni delle società legate alla produzioni del cibo per bambini, e in contemporanea è aumentato anche il mercato del libro, permettendo sempre più diritti di autori per nuove produzioni. Secondo alcuni dati i piccoli lettori aumenteranno di 5 milioni ogni anno. L’istruzione è fondamentale in Cina, tutti i genitori leggono ogni giorni ai figli troppo piccoli per farlo autonomamente, e una delle loro spese maggiori è l’investimento culturale dei figli.

I dati dei giovani lettori cinesi sono sempre stati alti: il 95% dei bambini tra i 9 e i 13 anni legge regolarmente, uguale per gli adolescenti che arriva all 88%. Con l’abolizione della legge del figlio unico è inevitabile un aumento esponenziale di lettori, aumentando il numero dei componenti familiari. Ovviamente, tutti gli editori cinesi sono sottoposti a controllo dello Stato, e devono rispettare le regole di censura: le figure ribelli, i personaggi ritenuti edonisti o superficiali, la ricerca del frivolo, di rivoluzione, di cambiamento vengono banditi. Tra i titoli censurati Il mago di Oz oppure Alice nel Paese delle meraviglie.