La Francia riconosce ‘’Le 120 giornate di Sodoma’’ di De Sade come bene nazionale.

 In curiosità

Il libro che ha come tema esplicito il libertinaggio e che fece scalpore, le 120 giornate di Sodoma, è stato riconosciuto dal governo francese come bene nazione. Scritto nel 1785 dal marchese De Sade, vengono catalogate 150 perversioni di un gruppo di aristocratici dediti a orge e torture.

Il marchese scrisse il libro in un’unica pagina fatta di fogli incollati tra loro per poterlo arrotolare e nasconderlo facilmente, durante la sua prigionia nella Bastiglia. Il rotolo è lungo quasi 12 metri e largo 11 centimetri.

La decisione di renderlo bene nazionale è stata presa il giorno prima della sua vendita all’asta, questo comporta il tuo blocco in Patria per 30 mesi, tempistiche entro le quali il governo cercherà di renderlo proprietà dello Stato.