Le Librerie Francesi escono dalla Crisi dalla vendita Online

 In curiosità

Le Librerie Francesi escono dalla Crisi dalla vendita Online

Il Paese con più librerie indipendenti è la Francia. Quasi tremila, 600 sono presenti solo a Parigi. Queste librerie coprono il 40% del mercato, mentre le grandi catene solo il 28% e sono in continuo aumento, oltre il 2% annuo. Il loro successo è legato alle abitudine dei cittadini, legati ancora all’idea del cartaceo, ma anche alle leggi statali che sono nate per proteggere il settore dalle grandi distribuzioni online. La prima legge nata per questo fine è la legge Lang del 1981, quando con l’avvento delle grandi distribuzioni, fu permesso a queste catene di applicare massimo il 5% di sconto sui libri, proteggendo i piccoli librai. Questa legge dal 2011, visto la crisi delle librerie indipendenti,è stata applicata anche in Italia con il nome di legge Levi.

Dal 2013 questa legge francese è stata ampliata anche per la vendita dei libri online e sono state vietate le spedizioni gratuite. Questa legge, che è stata vista negativamente dai distributori online come Amazon Francia, è stata accolta in modo entusiasta dai librai. Questo ha permesso non solo di evitare il fallimento delle piccole librerie, ma anche di diventare uno dei Paesi con meno copie di ebook vendute annualmente, ponendo la passione per il cartaceo al primo posto.