Una Poesia di Davide Rocco Colacrai: La versione di D.

 In autori emergenti

Una Poesia di Davide Rocco Colacrai- La versione di D.

Una nuova rubrica per dare spazio agli autori emergenti: settimanalmente verranno pubblicate opere letterarie che hanno partecipato al Primo Concorso Arnanah.

Autore: Davide Rocco Colacrai

                                                                                 

                                                                                   La versione di D.

***

 

Grigio.

Era questo un colore che non accennava

ad arrossire

lungo l’immensa curva di un muro ferito

tra sbarre di ruggine

al rimbombo inquieto delle chiavi

di porta chiusa in porta chiusa

occhi dopo occhi

di là dal cielo.

Era un perimetro scevro di ombre

che dava accoglienza ai figli di una stessa madre

con le tasche piene di giorni.

Erano figli analfabeti senza ritorno

che non avevano nessuno ad aspettarli

friabili come la terra.

Premeva una storia da ogni bocca

dal palmo delle mani scivolava un sogno

stormiva il cuore da ogni petto

il grembo vuoto dal seme di una parola

un inchiostro senza geografia

le ossa cigolanti al freddo

una luna presunta

un dieci di fiore

l’infanzia

e ogni passo che annunciava l’attesa

di quello prossimo

l’assenza.

dedicata ad A.D., maestro in un carcere minorile